TRE GIORNI A PHU QUOC: COSA VEDERE

L’isola vietnamita di Phu Quoc si trova nel Golfo del Siam, a largo della costa cambogiana. Si tratta di un ambiente abbastanza impervio e selvaggio, con parecchie spiaggie che, fattore decisamente positivo, si diversificano tra loro per tipologia e conformazione.

Il centro principale dell’isola è la città di Duong Dong ( posta circa nel mezzo della landa ), luogo vivace e trafficato nonchè l’unico davvero urbanizzato dell’isola assieme alla zona intorno a Long Beach, quest’ultima anche decisamente turistica e l’unica area, per adesso, dove gli effetti dello stesso turismo si notano e si fanno sentire ( presenti in questa zona molti hotel, resort e locali occidentalizzati ).

Il resto dell’isola di Phu Quoc, specialmente nella parte sud e in quella nord è, invece, ancora un luogo davvero autentico, con zone particolarmente remote coperte da fitte foreste, villaggi spersi di pescatori e non, dove la vita scorre lenta e placida. Va detto che questa autenticità porta, in pieno stile ” viet”, a far sì che l’aspetto generale dell’isola sia parecchio trasandato e che tutto appare un pò ” buttato lì “.

La mia esperienza di tre giorni sull’isola è stata positiva e mi ha permesso di visitare un Vietnam ancora legato alle tradizioni, anche se, come detto, non aspettatevi un’isola idilliaca, anche se posti belli e speciali non mancano affatto.

Ecco alcune delle cose da visitare a Phu Quoc!

LE SPIAGGIE

BAI SAO

Spiaggia situata nella parte sud dell’isola, nei pressi della cittadina di An Thoi. Avevo letto molti pareri positivi ed entusiastici su di essa ( addirittura descritta come una delle più belle spiaggie del sud-est asiatico ), ma sinceramente è stata una mezza delusione. La spiaggia è anche bellina, contornata da palme, sita in un ambiente isolato e con un bel mare, ma niente di così eclatante, oltre al fatto che era  affollata e non tenuta molto bene ( leggesi sporcizia ).

Presenti anche alcuni spartani chioschetti ( che ci stanno ), un altro paio di strutture in cui mangiare decisamente stonanti e bruttini e un buon numero di odiosi lettini in cui stendersi. In generale sotto le aspettative, anche se resta un luogo piacevole, soprattutto quando la maggior parte delle persone se ne sarà andata.

STARFISH BEACH 

A nord di Phu Quoc, trattasi di una spiaggia non facilissima da raggiungere ( gli ultimi km sono su strada sterrata parecchio dismessa ), caratterizzata da un basso fondale ricco di stelle marine ( da cui il nome ) e da acque tranquille e limpide, oltre che da un ristorante posto sopra il mare. Dirigetevi a destra rispetto a quest ultimo, per trovare tratti di spiaggia davvero incantevoli e pacifici, in cui mangiare pesce fresco in piccoli chioschetti semplici e autentici al riparo dell’ombra delle palme e in cui crogiolarsi in qualche amaca. Davvero meritevole! A circa una quarantina di minuti di scooter da qui, sempre sulla stessa spiaggia, si trova uno sperduto villaggio di pescatori, nascosto in mezzo ad una rigogliosa natura.

VUNG BAU BEACH 

Anche questa spiaggia si trova a nord dell’isola, in un ambiente parecchio selvaggio. La parte principale è caratterizzata da una lunga lingua di sabbia bianca e da un mare calmo, circondata da una fitta vegetazione , ma lungo il percorso prima di raggiungere questo lembo di spiaggia, si incontrano alcuni sentierini nascosti nel folto della natura che conducono ad angoli di spiaggia più isolati e in prevalenza rocciosi. In definitiva una spiaggia molto ” wild “ !

ALTRE ATTRATTIVE DA VISITARE A PHU QUOC

DUONG DONG : principale centro urbano dell’isola ( sito nella parte centrale ), parecchio caotico e abbastanza bruttino. Da vedere il night market che si svolge in città.

DINH CAU ROCK : questa formazione rocciosa si trova vicino al porto di Duong Dong e presenta un piccolo tempio buddista alla sua sommità raggiungibile a piedi e da dove si ha una bellissima vista sul mare e la spiaggia di Dinh Cau. Ottimo posto per godersi un meraviglioso tramonto!

PIANTAGIONI DI PEPE : girovagando per l’isola vi imbatterete senz altro in terreni posti alla coltivazione del pepe, per la cui qualità l’isola è rinomata.

Questo quello che ho visto io durante i miei tre giorni a Phu Quoc, ma ci sono altre interessanti cose da vedere per chi decidesse di trascorrervi più tempo, in un luogo che merita sicuramente di essere visitato per la sua autenticità e piacevolezza.

Lascia un commento