BANGKOK : I MERCATI PIÙ AUTENTICI

I mercati più autentici di Bangkok, lontani dal turismo: scopriamoli assieme!

In tutta la Thailandia, dalle città più grandi a quelle minori, ci si imbatte in una quantità di mercati davvero notevole. Che siano sulla terraferma o sull’acqua, i thailandesi hanno un’incredibile passione per questo tipo di situazioni ed ogni luogo è buono per imbastirne uno.

Provarne qualcuno è un’esperienza da fare assolutamente se siete da queste parti e, di solito, oltre al cibo ( molto economico e delizioso ),in questi posti troverete anche bancarelle di vestiti e altri articoli.

Passeggiare in mezzo a questi mercati, tra baracchini di street-food, forti profumi nell’aria, comprando magari qualche capo di vestiario a basso prezzo è, in definitiva, un buon modo per entrare in contatto con la cultura thailandese.

A Bangkok, vista la sua estensione, probabilmente ce ne sono più che da altre parti, alcuni però prevalentemente turistici e quindi un pò ” costruiti ” ( che mi sono guardato bene dal non andare ). Di seguito ne consiglio alcuni assolutamente autentici e che, secondo me, sono tra i migliori da vedere.

Non partire per la Thailandia senza assicurazione di viaggio! Acquista la migliore per rapporto qualità prezzo senza costi aggiuntivi a questo link!

BANGKOK I MERCATI PIÙ AUTENTICI

INDY MARKET : questo mercato notturno ( apre alle 6 di sera ) si trova nel quartiere di Thonburi e, come il distretto che lo ospita, è molto autentico e frequentato quasi esclusivamente dalla gente locale. È abbastanza contenuto ed è ben tenuto anche a livello generale di pulizia. Oltre a del cibo davvero squisito, ci sono anche alcuni stand di abbigliamento e gadget assortiti. Ai lati del mercato, inoltre, troviamo alcuni locali dove fanno musica dal vivo. Davvero un posto carino, consigliato soprattutto a chi vuole evitare le orde di turisti presenti in molti altri mercati all’interno della città.

BANGKOK MERCATI GALLEGGIANTI

I due mercati che ora andrò ad elencare si trovano fuori dal centro di Bangkok e si devono raggiungere con i mezzi di trasporto ( io consiglio assolutamente di prendere un taxi, dato che anche per una corsa di quaranta minuti pagherete all’incirca 130-160 bath, se partite presto alla mattina evitando così le ore più trafficate del giorno ):

– Bang Nam Pheung :

probabilmente il mercato galleggiante più autentico a Bangkok ( turisti qui pochi o nessuno ), situato nella lussureggiante isola di Bang Krachao. Non è molto grande e lo si visita girovagando tra i canali che scorrono nel mercato. Non aspettatevi comunque di vedere le classiche scene di barchini che vendono i loro prodotti solcando l’acqua, visto che in prevalenza i vari stand sono tutti sulla terraferma, ma nonostante ciò il mercato non nè risente a livello di interesse.

Finita la visita del mercato, si può noleggiare una bici per esplorare i villaggi attorno al mercato stesso ed addentrarsi nella fitta vegetazione, per conoscere una Bangkok diversa e decisamente d’altri tempi, tra palafitte costruite sull’acqua e passarelle in legno. Assolutamente da fare!

Khlong Lat Mayom :

altro mercato molto vero di Bangkok, anche se qualche occidentale in più rispetto a quello di Bang Nam Pheung lo si trova. Il mercato si divide in due parti ai lati della strada ed è davvero bello. Qui troverete anche i classici barchini che vendono cibo sull’acqua ( pochi in realtà ) e anche in questo mercato galleggiante si mangia davvero bene! Potrete anche salire su un imbarcazione tradizionale ( 50 bath ) e farvi portare per un’ora in un percorso che si snoda tra i canali visitando le comunità che vivono lungo il fiume!

Lascia un commento