I DINTORNI DI HANOI : CAT BA ISLAND – HALONG BAY, NINH BINH – TAM COC

Hanoi, oltre ad essere una città piena di vita ed interessante a livello storico – culturale, è un’ottima ” base ” per esplorare la circostante regione del Tonchino, ricca di natura e paesaggi favolosi, in cui ammirare la vera anima del Vietnam tra distese di risaie e picchi carsici. Qui di seguito alcuni siti davvero interessanti facilmente raggiungibili dalla capitale che, secondo me, meritano almeno un paio di giorni di permanenza, ma visitabili anche in giornata se si ha poco tempo a disposizione ( cosa che comunque sconsiglio, poichè i luoghi qui citati offrono svariate opportunità e punti di interesse, oltre a possedere uno scenario unico che vale la pena di essere esplorato ).

CAT BA ISLAND E HALONG BAY

La Baia di Halong ( Halong Bay ), patrimonio dell’UNESCO nonchè uno dei luoghi in assoluto più popolari e visitati del Vietnam, è una tappa imprescindibile in un viaggio in questo Paese e a ragione, vista la spettacolarità di questo sito. Da Hanoi ci sono vari modi per raggiungerla ed esplorarla, ma qui voglio parlarvi di una soluzione che, a mio parere, è quella migliore, sia in termini economici che per evitare in gran parte le orde di turisti e navi da crociera che ogni giorno solcano le acque della baia. Stò parlando di Cat Ba Island, l’isola più grande tra le innumerevoli che compongono l’arcipelago e un’ottimo punto di partenza per visitare la Baia di Halong.

Come raggiungere l’isola di Cat Ba da Hanoi?

La soluzione più economica, secondo il mio parere e dopo essermi informato in giro, è quella di appoggiarsi a questa agenzia di trasporti : HOANG LONG BUS. L’ufficio della sede è a circa 15 minuti a piedi dal quartiere vecchio. Recatevi lì il giorno prima della partenza per acquistare il biglietto comprensivo di : trasporto fino alla città di Haiphong con dei minivan davvero comodi e con gli interni molto curati; trasporto in barca dal molo di Haiphong fino all’isola di Cat Ba; trasporto in autobus fino alla città di Cat Ba. Costo totale del tutto : 200000 dong, circa 9 euro. Ci si impiega circa 4 ore e il viaggio è piacevole e poco stressante. Il minivan parte alle 7.30 del mattino presso l’ufficio dell’agenzia.

Cosa vedere a Cat Ba Island

Come detto, Cat Ba Island è l’isola più grande tra le migliaia sparse nella baia di Halong e, quindi, il mio consiglio è di trascorrervi almeno due giorni, anche perchè non mancano le attrattive. Il centro città dell’isola è formato da alti e stretti palazzi e grattacieli, parecchio bruttini e che stonano con il bellissimo paesaggio circostante, formato da rocce carsiche ricoperte da foreste. In città sono presenti anche locali, ristoranti e guesthouse economiche, oltre al porto che merita una veloce visita. Vale la pena allontanarsi dal centro cittadino ( ancora meglio è girare l’isola in scooter ) per vedere l’aspetto selvaggio di questo luogo e scoprirne la sua vera natura. Nell’isola sono presenti anche delle spiaggie, un’area protetta e un punto di osservazione, il Cannon Fort.

Escursione nella Baia di Halong

Credo che visitare la Baia di Halong in modo indipendente partendo da Cat Ba sia pressochè impossibile, quindi l’unica soluzione per farlo è con un tour guidato. Affidatevi alla vostra guesthouse per organizzare il tutto, tanto da come ho capito più o meno l’itinerario proposto è sostanzialmente lo stesso anche se vi affidate alle varie agenzie che si trovano in centro. Il vantaggio di esplorare la baia partendo da Cat Ba è che l’escursione costa meno che facendola salpando dalla città di Halong e, inoltre, ci sono molte meno navi e barche a rovinarvi l’esperienza. Il tour che ho fatto io, alla fine, si è rivelato bello ed interessante. Vengono a prenderti con un pulmino direttamente nel tuo punto di alloggio e ti conducono in un piccolo porto dove ha inizio la navigazione su delle barche semplici ma spaziose ( almeno quella in cui ero io ). Dopo circa un’ora di tragitto tra rocce che spuntano dall’acqua e piccole spiaggiette nascoste in uno scenario davvero suggestivo e maestoso, ci si ferma in un punto della baia per fare kayaking, con la possibilità di entrare in alcune grotte ( meglio procurarsi una torcia o simili ). Rientrati sull’imbarcazione si pranza e si parte verso LAN HA BAY dove, per chi vuole, è possibile farsi un bel bagno nelle verdi acque smeraldo della baia. Ultima tappa dell’escursione è la visita a Monkey Island, una bella e tranquilla isola dove vivono delle scimmie ( da cui il nome ) e dove è possibile salire in cima ad un promontorio roccioso per godere di una vista favolosa sul panorama. Poi si rientra nella città di Cat Ba. Come detto in precedenza, sono rimasto contento di questo tour, anche perchè è stato davvero piacevole e soprattutto per la poca presenza di imbarcazioni lungo tutto il percorso svolto, che mi ha permesso di vedere in tutta tranquillità questo pazzesco e surreale miracolo della natura chiamato HALONG BAY.

NINH BINH E TAM COC

Altro bellissimo posto da visitare intorno ad Hanoi è Ninh Binh, non tanto per la città ( comunque carina e tranquilla ), ma per gli incredibili scenari naturali che si sviluppano attorno ad essa e che comprende anche Tam Coc, chiamata anche la ” Halong Bay di terra “. Per visitare questa località e le maggiori attrattive basta anche un giorno ( se si parte presto alla mattina ), ma si può benissimo soggiornare qui anche per un paio di giorni, vista la bellezza del luogo.

Come arrivare a Ninh Binh da Hanoi

Davvero semplice, basta recarsi alla stazione dei treni di Hanoi e in circa due ore di tragitto ( tranquillo e piacevole ) sarete a Ninh Bihn. Una volta giunti a destinazione e appena scesi dal treno procuratevi un motorino per iniziare l’esplorazione dei dintorni.

Cosa vedere a Ninh Binh

Prima tappa da vedere è Tam Coc. Per raggiungerla dal centro di Ninh Binh in scooter sono circa 13 minuti. A Tam Coc ci sono delle piccole imbarcazioni, guidate in genere da delle simpatiche signore, che vi trasporteranno lungo il fiume tra splendidi scenari fatti di rocce carsiche e risaie, passando anche attraverso alcune grotte più o meno lunghe, il tutto in circa poco più di un’ora di navigazione. Finita la visita un’altra cosa da fare è dirigersi verso il tempio di Hang Mua, sulla sommità di una formazione rocciosa ( salendo degli scalini ), da cui si ha una vista pazzesca sulla vallata sottostante. Altro sito interessante nei pressi di Tam Coc è la Bai Dinh Pagoda, con alcuni templi incastonati nelle rocce delle montagne. Se decidete di soggiornare a Ninh Bihn per qualche giorno ( cosa che personalmente non ho fatto), un’altra cosa interessante da fare è perdersi al di fuori delle strade principali, per ammirare uno scenario rurale e paesaggistico davvero affascinante.

 

 

 

 

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *