HANOI : GUIDA ALLA CAPITALE DEL VIETNAM

Hanoi, città nel nord del Vietnam nonchè capitale del Paese, è un luogo chiassoso, caotico e pieno di traffico, ma allo stesso tempo interessante e affascinante se le si concede il giusto tempo ( merita almeno quattro giorni di visita ), oltre a conservare importanti testimonianze storiche e culturali. La città si suddivide sostanzialmente nel quartiere vecchio ( la vera anima di Hanoi ), un dedalo di stradine piene di vita ed energia ( e di motorini! ) e il quartiere francese, la zona moderna della capitale, con strade ampie puntellate di hotel, eleganti caffetterie, negozi di grossi ” brand ” internazionali ed edifici governativi, con il lago Hoan Kiem a fare da ” divisorio ” tra queste due distinte parti della città.

Ecco nel dettaglio cosa vedere ad Hanoi :

OLD QUARTER ( quartiere vecchio ): cuore pulsante della città, questo quartiere è un reticolato di stradine altamente trafficate piene di botteghe artigiane, locali ( da quelli più tradizionali a quelli più ” occidentalizzati ” ), alloggi economici, mercatini ecc…, dove è d’obbligo e piacevole perdersi ( e dove trovare davvero di tutto ). Il tutto è reso ancora più affascinante dalla presenza di vecchie case coloniali ( alzate la testa ogni tanto mentre camminate ) e piccole pagode sparse quà e là. Vibrante sia di giorno che di notte ( almeno fino ad una certa ora ), in questa zona si possono vedere le classiche immagini delle persone locali che mangiano e bevono birre nei tipici locali vietnamiti ( piccole e semplici botteghe, alcune delle quali servono solo uno o due tipologie di pietanze, assolutamente da provare ), su minuti e bassi sgabelli di plastica che spesso invadono letteralmente i marciapiedi ( come se non bastassero i motorini ), costringendo la gente a camminare sui lati delle strade. Insomma, girare ” a casaccio ” nel quartiere vecchio può risultare un’ottima idea e attività, in cui assistere a scene di vita quotidiana tra persone indaffarate e il ” caos ” cittadino!

QUARTIERE FRANCESE : questa zona, moderna ed elegante, si trova dalla parte opposta del lago Hoan Kiem rispetto al quartiere vecchio. Qui si trovano lussuosi hotel, caffetterie ” stile francese “, negozi di famose marche di moda oltre che, come già detto, edifici governativi. I prezzi in questa parte di città sono in genere più alti. Merita comunque una visita di mezza giornata, anche se è un quartiere simile e che si può trovare in qualunque città europea.

BA DIHN DISTRICT : questo quartiere di Hanoi è una zona decisamente più tranquilla rispetto alle altre zone della capitale (a volte sembra quasi di essere in un’altra città ), anche perchè qui i locali e i bar non sono così numerosi ( a me è capitato di imboccare una stradina che fiancheggiava un piccolo lago davvero silenziosa e pacifica, con dei bei localini dall’aspetto intimo e d’atmosfera). Una zona dove è piacevole passeggiare e staccare un pò dalla frenesia cittadina.

LAGO HOAN KIEM : altro simbolo di Hanoi, è chiamato ” lago della spada restituita ” per via di una leggenda riguardante l’imperatore Le Loi. Circondato da un bel parco in cui passeggiare e rilassarsi, il lago è caratterizzato dalla presenza di un bel ponte color rosso ( che si illumina alla sera ) che conduce al tempio della Montagna di Giada ( Ngoc Son ). In generale è un luogo piacevole e tranquillo, anche se attorno al lago sorgono locali, ristoranti e negozi di souvenir.

LEGGI L’ARTICOLO SUI DINTORNI DI HANOI

 

TEATRO DELLE MARIONETTE SULL’ACQUA DI THANG LONG: questo teatro, situato intorno al lago Hoan Kiem, è il posto migliore in cui poter assistere allo spettacolo delle marionette sull’acqua, in cui vengono rappresentate scene di vita quotidiana e alcune di miti e leggende ( come quella della restituzione della spada che dà il nome al lago Hoan Kiem ), attraverso, appunto, dei burattini manovrati che escono e si muovono a pelo d’acqua. Ai lati della vasca d’acqua centrale sorgono due piccoli palchi in cui alcuni attori suonano vari strumenti, cantano e interagiscono con qualche battuta e dialogo con le marionette. Lo spettacolo dura circa un’ora ed è piacevole anche se alla lunga, almeno personalmente, l’ho trovato un pò ripetitivo.

TEMPIO DELLA LETTERATURA : sede della prima università del VIETNAM, questo complesso è formato da una serie di aree a cui si accede da altrettante ” porte-tempio “. In una di queste si trovano le steli con inciso il nome degli studenti più brillanti, sorrette da statue di tartaruga in pietra, simbolo di saggezza.

LA FERROVIA CHE PASSA NEL CENTRO DI HANOI : questa ferrovia, situata nel quartiere vecchio e che attraversa il centro città, è diventata un’attrazione per i turisti intenti a fotografare il treno che passa in alcune ore della giornata lungo strette vie a ridosso di abitazioni e piccoli localini, dove tra l’altro poter bere qualcosa lungo i binari nell’attesa che passi il treno.

CATTEDRALE DI SAN JOSE : situata nel quartiere vecchio, si tratta della chiesa più vecchia della città di Hanoi.

DOVE MANGIARE AD HANOI

Sicuramente nelle loro tipiche, chiamiamole così , ” trattorie “, piccoli e semplici posticini in cui assaggiare i loro piatti tipici. Un posto molto bello in cui ho mangiato e che consiglio vivamente è il ” PINCHO “, un ristorante davvero d’atmosfera e curato ( non ” infighettato “, chiarisco ) dove, oltre alle portate principali, si possono scegliere piattini stile ” tapas “. Si spende qualcosa in più ( parlo di una quindicina di euro ), ma si mangia davvero bene e il posto è molto piacevole e accogliente.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *