CHIANG RAI : COSA VEDERE

Lo ammetto. Sono venuto a visitare la città di Chiang Rai esclusivamente per vedere il White Temple e la Black House, due templi che, a quanto avevo letto, combinavano tradizione e sacralità con elementi di modernismo e creatività, oltre, naturalmente, per il fatto che Chiang Rai è una buona sosta per chi, come me, da Chiang Mai si stà dirigendo verso il Laos, passando il confine thailandese a Chiang Khong, noto valico di frontiera tra questi due stati. Sono arrivato a Chiang Rai verso sera e ho deciso di restarci per due notti, quindi con un solo giorno pieno a disposizione, proprio perchè non avevo molto interesse verso questa città, a parte la visita dei due templi sopracitati. Invece mi sbagliavo…Chiang Rai si è rivelata una piacevole scoperta, con un centro cittadino niente male, localini molto carini e un ottimo mercato notturno ( e pochi occidentali, a differenza di Chiang Mai ). Quindi, per chi dovesse andarci, consiglio di restarci almeno un paio di giorni, non se ne pentirà.

COSA VEDERE IN CITTÀ

Il centro di Chiang Rai, va detto, non è il massimo della bellezza a livello estetico, ma comunque è piacevole da girare e si possono passare delle belle ore, imbattendosi anche in locali interessanti e particolari ( vi consiglio di fare un salto al ” CAT ‘N’ A CUP “, un carinissimo posto dove bere un’ottimo cappuccino circondati da bellissimi gatti, vera attrazione del locale ). Inoltre a Chiang Rai è presente un ottimo mercato notturno, secondo me uno dei migliori che ho visitato nel nord della Thailandia, dove ci sono bancarelle davvero interessanti per fare qualche acquisto, oltre a quelle che servono dell’ottimo cibo ai lati di uno spazio centrale stipato di tavoli e sedie dove mangiare in mezzo ad altra gente, venendo così a crearsi una piacevole atmosfera festaiola ( è presente anche un palco dove vi capiterà sicuramente di assistere a spettacoli o gruppi che suonano dal vivo ). Un’altra attrazione da vedere in città è la ” Torre dell’ Orologio “, monumento al centro di una rotondina che di sera si illumina.

WHITE TEMPLE

Questo tempio si trova fuori città, quindi per raggiungerlo vi occorrerà uno scooter ( in questo caso ci impiegherete una mezz’oretta )  o un altro mezzo di trasporto. Questo edificio di notevole impatto, come si evince dallo stesso nome, è completamente rivestito di bianco ed è ricco di dettagli e particolari, che lo rendono molto affascinante, artistico e anche differente rispetto a tutti gli altri templi della Thailandia, pur mantenendo dei tratti riconoscibili con l’architettura e la cultura di questo Paese. Per accedervi si passa un corridoio centrale, all’inizio del quale ci si imbatte in una moltitudine di mani protese, nonchè di teschi e ossa. Consiglio di rimanerci fino al tramonto, dove si viene a creare un bel contrasto di colori tra il bianco del tempio e la luce del sole. Va ricordato, inoltre, che nell’area circostante il White Temple ci sono altre strutture molto interessanti da vedere ( alcune in oro, altre decorate di bianco e argento ) che, nonostante non possano competere con il ” Tempio Bianco “, sono comunque suggestive, oltre alla presenza di una sala dove sono esposte le opere dell’artista e architetto Chalermchai Kositpipat.

BLACK HOUSE ( BAAN DAM )

Altro tempio situato fuori Chiang Rai e facilmente raggiungibile dal centro con un motorino. L’area è caratterizzata dalla presenza di un tempio centrale in legno completamente rivestito di nero, circondato da altri tempietti ( case ) minori dello stesso colore e fattura, a parte dei piccoli edifici di forma sferica  che invece sono dipinti di bianco. All’interno di tutte queste strutture sono presenti vari e stravaganti oggetti, tra cui ossa e scheletri di animali, pelli di coccodrillo, pellicce di orsi e lupi, strane poltrone e oggetti di legno. Da vedere, anche se personalmente nell’insieme l’ho trovata un pò ” un’accozaglia di cose ” e non mi ha entusiasmato. Meglio il candido White Temple!

 

 

 

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *