SI PHAN DON : COSA VEDERE E FARE NELLE 4000 ISOLE

Le 4000 isole, nella lingua locale Si Phan Don, è un’area disseminata di isole più o meno grandi adagiate sul fiume Mekong, nel Sud del Laos, al confine con la Cambogia. Nonostante l’elevato numero di isole ( che varia a seconda della stagione, dato che durante quella delle pioggie il Mekong ne sommerge molte ), fondamentalmente ne esistono tre di principali: Don Det, Don Khone e Don Khong ( in questo articolo parlerò solo delle prime due delle 4000 isole sopracitate, in quanto Don Khong ho deciso di ” skipparla ” ).

Questi luoghi, nonostante  siano molto gettonati tra i viaggiatori che si trovano in questa zona del Laos meridionale, hanno saputo mantenere un aspetto e un’atmosfera davvero autentici, dove la vita scorre ancora semplice, isolata e placida, perfetti per qualche giorno di totale relax, tra una ricca vegetazione e il fiume Mekong come protagonista principale.

Le strutture ricettive presenti nelle isole sono davvero molto semplici e spartane, per lo più si tratta di bungolow in legno affacciati sul fiume ( da dove ammirare degli splendidi tramonti ), gestiti dalla gente locale, con solitamente un piccolo ristorantino/bar accanto. Comunque ci sono anche alcune guesthouse in cui alloggiare, incastonate tra le abitazioni della gente del luogo.

Non esistono strade asfaltate nè macchine, ma ci si muove a piedi o in bicicletta, tra vie sterrate e animali che scorazzano liberi, in un’ambiente selvaggio e rurale. Proprio la bicicletta permette di spostarsi tra un’ isola e l’altra in modo agevole e semplice ( anche se il caldo da queste parti è davvero spossante ) e, in definitiva, è il mezzo migliore con cui esplorare il circondario.

COSA VEDERE E FARE NELLE 4000 ISOLE

Oltre ad oziare, gustarsi splendidi tramonti sul Mekong  e bere qualche drink alla sera nei vari locali presenti ( non molti, per fortuna ),  la zona è ricca di cascate da visitare, le più importanti delle quali sono quelle di Li Phi, che si trovano nell’isola di Don Khone, davvero molto carine ed inserite in un bel contesto naturale. Sempre su quest’isola, subito dopo il ponte che la collega a quella di Don Det, è presente una vecchia locomotiva francese. Altra attrazione delle 4000 isole sono i delfini di fiume del Mekong, anche se ormai in via d’estinzione.

QUALE ISOLA SCEGLIERE?

L’aspetto delle due isole è abbastanza simile, ma possiamo dire che Don Khone è più appartata e adatta a coppie e famiglie, con meno strutture ricettive ma più accomodanti, le quali si trovano praticamente tutte nella parte appena dopo il ponte, venendo da Don Det. Uscendo da quest’area dell’isola, però, troverete per lo più un ambiente selvaggio, con principalmente abitazioni locali.

Don Det, invece, è l’isola preferita dai giovani viaggiatori zaino in spalla, ma non per questo meno autentica, anzi, a volte sembra davvero che ci sia meno gente di quella che effettivamente c’è. La zona principale qui è quella che si sviluppa attorno ai due moli di attracco delle imbarcazioni, ma si possono trovare strutture e qualche localino anche percorrendo l’unica via che conduce all’interno dell’isola o in quella che costeggia il fiume e che porta a Don Khone. A Don Det è presente un minimo di vita notturna, con qualche bar che ogni tanto organizza qualche piccola festicciola, che di solito poi continua nella spiaggietta vicino a uno dei due moli, magari intorno ad un fuoco a bere e conversare con altri viaggiatori. Non aspettatevi niente di eclatante, comunque , anche qui la vita in linea di massima è davvero molto tranquilla e pacifica.

L’atmosfera generale che si respira nelle 4000 isole in Laos è davvero unica, a tratti straniante, un’immagine da idillio campestre, in cui ci si sente un pò fuori da tutto.

 

 

 

 

TI È PIACIUTO QUESTO POST? CONDIVIDILO ED ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER!
error

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *